Bucarest e le sue meravigliose terme

Appena tornati dalle terme di Bucarest, provo a descrivere le mie sensazioni prima che il tempo le distorca un pò, ho un’età mica da ridere.
Come sempre per queste toccate e fuga utilizzo una compagnia lowcost e anche questa volta Ryanair si è dimostrata efficente e puntuale. Per raggiungere l’aeroporto di Bologna ho utilizzato un pullman in quanto il gruppo era assai numeroso. 
Ad attenderci a Bucarest un altro pullman che per tre giorni ci ha scarrozzato in hotel, alle terme e di nuovo all’aeroporto per la spesa totale di €14,50.
Ben poco da dire sul Capitol Hotel, 4*, con tutte le prerogative per farci passare tre giorni coccolati dal gentilissimo personale. Sfruttando una promozione ci è costato decisamente sotto il suo standard normale.
Il Capitol Hotel è in pieno centro della città a due passi dal Parlamento e altrettanti dal cuore notturno di Bucarest.
Clicca sulle immagini

Le terme, qualcosa di straordinario, vasche interne ed esterne, diverse tipologie di acque, saune, lettini per massaggi, lettini con infrarossi, per non parlare della zona, in teoria riservata ai ragazzi, con scivoli di ogni genere.
I bar a dentro le vasche e i ristoranti a buffet si sono rivelati economici e ottimi per scelta.
Le terme sono divise in tre zone, Galaxy dedicata ai ragazzi, The Palm dedicata al relax e Elysium dove sono le vasche più frequentate, oltre alla vasca grande c’è la vasca coi sali del Mar Morto e la vasca con sali di Litio. L’ingresso Elysium permette di accedere a tutte le zone delle terme mentre il Galaxy e The Palm solo nell’area dedicata. Il costo per l’accesso Elysium è di 105LEI  al cambio €22,50 circa, gli accessi al Galaxy e The Palm sono di 85LEI al cambio €18,50.
Volendo noleggiano teli e accappatori. Una volta fatto il biglietto ci viene consegnato un bracciale con codice digitale numerato e serve per aprire armadietto e memorizzare tutte le consumazioni nei vari bar e ristoranti che si salderanno all’uscita. Non potrò mancare il prossimo anno.
Clicca sulle foto

Chi va a Bucarest non può mancare di cenare al Carù Cu Bere, uno dei più famosi ristoranti della città (difficile trovare posto senza prenotazione). Piatti tipici rumeni in un’atmosfera ottocentesca dovuta al palazzo storico in cui ha sede, musica e balli. Una buona e abbondante cena ci è costata l’equivalente di €17,50.
Clicca sulle immagini

Un altro ristorante che ci era stato consigliato, Hanul Lui Manuc non ha soddisfatto le nostre aspettative, carne non cotta a dovere, tavoli troppo vicini e musica ad alto volume che a volte era pure fastidiosa.
Un salto all’Hard Rock Cafè è d’obbligo in particolare quando c’è un concerto dal vivo di ragazzi bravissimi, non chiedetemi il nome del gruppo.
Per muovermi in città ho utilizzato l’applicazione Uber decisamente vantaggiosa rispetto ai taxi.
Non ho parlato dei monumenti della città perchè il mio obiettivo erano solo ed esclusivamente le terme e penso proprio che il prossimo anno mi vedrà di nuovo quà.

2 risposte a “Bucarest e le sue meravigliose terme”

  1. Io non ero con voi ma c ero in Novembre ed ho già prenotato per tornarci in Gennaio troppo nelle

  2. Concordo con te, prima andavo alle terme di Budapest, 4 anni a fila e sempre a dicembre, quest’anno abbiamo scoperto queste e anche il prossimo dicembre 3/4 giorni a Bucarest ce li facciamo, se vorrai essere dei nostri ne saremmo ben contenti. Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.