Cosa vedere a: Helsinki

La capitale finlandese ha una vita sociale straordinaria: nonostante il freddo estremo di alcuni mesi dell’anno, gli abitanti passano molto tempo fuori casa. Amano incontrarsi nei bistrot, visitare musei, frequentare le saune pubbliche, passeggiare nel distretto del design.

Cosa vedere in pochi giorni:

  1. Piazza del Senato (Senaatontori), è tutta merito dell’architetto Carl Ludvig Enge. La statua dello Zar Alessandro II al centro che racconta il travagliato rapporto che la Finlandia ha da sempre con la vicina Russia. Il palazzo più bello della piazza è la Sederholm House, la casa più antica di Helsinki che ospita il Museo della Città di Helsinki.
  2. Cattedrale di Helsinki (Tuomiokirkko), è l’edificio più importante e uno dei simboli di Helsinki. Progettata da Carl Ludvig Engel, è anche chiamata Cattedrale di San Nicola o Grande Cattedrale.
  3. Fortezza di Suomenlinna, Le pietre di questo castello hanno difeso prima le sorti della Russia, poi quelle della Svezia e infine quelle della Finlandia. Oggi ospita 6 musei, ristoranti, botteghe artigianali, laboratori e spazi culturali e anche le case di 800 fortunati abitanti. Costruita nel 1748 quando la Finlandia apparteneva alla Svezia, è passata di proprietà più volte, seguendo le sorti del paese: è stata russa, bombardata dagli inglesi, trasformata in campo di prigionia. Oggi è protetta dall’UNESCO come esempio unico di architettura militare europea del 1700.
  4. Chiesa nella Roccia (Temppeliaukio), scavata interamente nella roccia si trova nel cuore di Helsinki, costruita nel 1969 scavando dentro una collina di granito, la pietra con cui è realizzato l’altare è un blocco con una fessura risalente all’era glaciale. L’acustica della chiesa è eccellente, quindi non è raro trovare concerti di musica classica.
  5. Cappella del Silenzio, si trova nel cuore di Helsinki nella zona più affollata e rumorosa. E’ una cappella in legno costruita nel 2012 quando la città è stata “Capitale del Design”. Si entra, ci si siede, e ci si riprende un po’ dai ritmi frenetici standosene tranquilli in un posto straordinariamente silenzioso.
  6. Piazza del Mercato (Kauppatori), Il mercato è attivo praticamente tutto l’anno e permette di scoprire prodotti tipici, alimenti, souvenir artigianali, pelli di renne, funghi, bacche artiche e una serie innumerevole di altre specialità locali. All’ora di pranzo è ideale per uno spuntino veloce, ci sono numerosi venditori che servono pesce appena pescato, il tipico salmone, ma anche bancarelle in cui i protagonisti sono i dolci ed il caffè.
  7. Cattedrale Ortodossa (Uspeski), è dedicata alla “dormizione” di Maria (Uspenski significa dormizione). Progettata da un architetto russo ispirandosi alla Chiesa dell’Ascensione di Kolomenskojefu, fu completata nel 1861.
  8. Bibblioteca Oodi, biblioteca in cui si legge, si cuce, si gioca ai videogiochi, si portano i neonati, si cucina, si suona… Che i Paesi del Nord Europa siano più avanti quanto a politiche green e sociali è cosa nota. Quando però lo si tocca concretamente con mano, semplicemente andando a visitare una biblioteca, si rimane comunque sempre stupiti. Inaugurata nel dicembre 2018.
Per info:
+39 377.1842413
info@semparinzir.it
Gira il mondo Gira (Sempar in Zir)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *